menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La refurtiva recuperata dai carabinieri di Piove

La refurtiva recuperata dai carabinieri di Piove

Padre, figlio e la fidanzata sorpresi a rubare all'ecocentro: arrestati e denunciata

Nella notte tra sabato e domenica, in via Fiumicello a Piove. Avevano sottratto 3 motori elettrici, un gruppo di raffreddamento elettronico e cavi elettrici per qualche migliaio di euro

Dopo aver praticato un foro nella rete di recinzione dell'ecocentro comunale di via Fiumicello a Piove di Sacco, padre e figlio erano intenti ad asportare numeroso materiale elettronico, mentre la fidanzata di quest'ultimo li aspettava poco distante a bordo di una Seat Ibiza. Il trio è stato però sorpreso, nella notte tra sabato e domenica, dai carabinieri della stazione locale.

IL BOTTINO. Perquisiti, i due uomini sono stati trovati in possesso di 3 motori elettrici, un gruppo di raffreddamento elettronico e di cavi elettrici di varia lunghezza, per un valore di qualche migliaio di euro, refurtiva restituita alla società che ha in gestione l’ecocentro. Inoltre, in possesso di entrambi sono stati trovati e sequestrati numerosi arnesi da scasso.

2 ARRESTI DOMICILIARI E UNA DENUNCIA. Ai domiciliari con l'accusa per furto aggravato in concorso sono finiti N.B., 51 anni, il padre, e A.B., 22 anni, il figlio, entrambi moldavi e domiciliati a Saonara. Denunciata a piede libero la ragazza, che faceva da "palo", C.D., 21 anni, moldava, domiciliata a sua volta a Saonara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento