menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Residenti mettono in fuga i ladri incappucciati: oggetti sospetti nel furgone abbandonato

L'arrivo dei carabinieri avvisati dai cittadini ha permesso di recuperare un veicolo rubato e diversi strumenti. Due persone che poco prima erano a bordo sono attualmente ricercate

Due uomini incappucciati che trafficano in zona industriale nel cuore della notte: un atteggiamento più che sospetto, che grazie alla solerzia di alcuni residenti ha fatto ritrovare un mezzo rubato.

I sospetti

Nella tarda serata di domenica i carabinieri sono stati chiamati nella zona industriale di Vigodarzere, tra Saletto e Limena. A chiedere il loro arrivo sono stati alcuni abitanti, insospettiti da quel che stava accadendo tra i capannoni. Due persone coperte da cappucci e berretti armeggiavano con un furgone e i residenti hanno immediatamente pensato a dei ladri pronti per entrare in azione.

La sorpresa nel cassone

Quando i militari sono arrivati in via dell'Artigianato, vicino alla sede della ditta Velex srl hanno trovato un Ford Transit parcheggiato e aperto. A lasciarlo lì sono stati i due uomini scappati in tutta fretta appena hanno fiutato il pericolo. Il motivo è stato presto evidente: il furgone è risultato rubato il 3 novembre a Lonigo e quel che c'era nel cassone è stata una prova ancor più evidente delle cattive intenzioni di chi lo ha abbandonato. A bordo c'erano diversi trapani, smerigliatrici, motoseghe e un idropulitrice del valore di 20mila euro.

Dubbi e domande

Restituito il veicolo alla ditta vicentina Enerblu Cogeneration, le indagini puntano ora a fare luce sul motivo del furto e identificare i fuggiaschi. Con tutta probabilità il furgone è stato rubato per compiere altri colpi. Anche il materiale a bordo, sequestrato, verrà analizzato per capire da dove arrivi e se sia stato anch'esso rubato. Nelle ultime settimane sono stati molti i ritrovamenti di mezzi rubati ancora carichi di refurtiva in diverse zone della provincia, soprattutto nell'Alta padovana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento