menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladri pronti a iniziare turno "lavoro" Uno si getta nel fiume, preso l'altro

Stavano per salire a Loreggia su una Golf rubata e carica di arnesi da scasso, ma sono stati bloccati prima. Uno dei due banditi è riuscito a fuggire immergendosi nel Muson, il complice è stato ammanettato

La Volkswagen Golf regolarmente parcheggiata a Loreggia e risultata rubata il 9 gennaio scorso a San Giorgio in Bosco non è passata inosservata ai carabinieri di Piombino Dese e Trebaseleghe che, appostatisi per tenere d'occhio il mezzo, mercoledì sera si sono imbattuti in una coppia di ladri pronti verosimilmente a cominciare il proprio turno di "lavoro".

mateo p.-2L'ARRESTO E LA FUGA. Verso le 19 circa è infatti giunta sul posto un'altra auto, il cui conducente, dopo aver fatto scendere due individui, si è allontanato rapidamente. I due soggetti si sono avvicinati al Golf e, mentre stavano per salire a bordo, sono stati raggiunti dai militari dell'arma. Il primo, che stava salendo dal lato guida, è stato bloccato non senza difficoltà, dopo che aveva opposto resistenza colpendo il carabiniere che lo aveva fermato, l’altro, spintonato il militare, si è allontanato gettandosi nelle acque del vicino fiume Muson vecchio, riuscendo a far perdere le proprie tracce. All’interno dell’auto sono stati rinvenuti numerosi oggetti da scasso. L‘arrestato, Mateo P., 21enne albanese, dopo le formalità di rito è stato portato in carcere a Padova, dove si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria. Tre carabinieri hanno riportato nell'operazione leggere lesioni guaribili in 4 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento