menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Latitante dal 2014, si era trasferito in Belgio: il ritorno a Padova gli costa il carcere

L'uomo è stato visto transitare in via Trieste: foto-segnalato, gli sono stati contestati i reati commessi due anni fa, per totali sei mesi di reclusione

Torna a Padova dopo due anni e viene arrestato. Un tunisino si è ripresentato in città ed è stato riconosciuto dalle forze dell’ordine che lo hanno foto-segnalato, trovandogli alcune pendenze.

I PRECEDENTI. Martedì pomeriggio una pattuglia della polizia stava riconsegnando una bici rubata in via Trieste quando ha visto passare l’uomo di 36 anni che non si vedeva in giro dal 2015. Fermato e portato in questura, gli sono stati contestati reati risalenti al 2014 per resistenza, per totali sei mesi di prigione. Gli ultimi due anni li aveva trascorsi in Belgio prima di tornare a Padova e farsi sorprendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento