Cronaca

Laureati Comunicazione a Padova Nove su dieci hanno trovato lavoro

Un'indagine congiunta di Fondazione Nord Est e università patavina svela dati molto positivi sugli sbocchi occupazionali degli studenti del corso di laurea nell'ateneo cittadino. 88% degli intervistati ce l'ha fatta

Nove laureati su dieci lavorano e lo fanno sul territorio, contribuendo a far ripartire il tessuto industriale del Nord Est, con un tasso elevatissimo di soddisfazione da parte delle aziende. I dati emergono da un’indagine, svolta congiuntamente da Fondazione Nord Est e università di Padova, che sfata luoghi comuni e fornisce risposte precise sullo sbocco occupazionale dei laureati magistrali in Scienze della Comunicazione dell’ateneo patavino.

L'INDAGINE. Su un campione di 200 laureati, negli ultimi dieci anni, 165 hanno risposto (82%). L’88% svolge un’attività retribuita, il 7% l’ha fatto in passato, il 4% non ha avuto esperienze lavorative. Forte è il legame con il territorio: 8 ragazzi su 10 lavorano infatti in Veneto e l’81% è stato scelto da aziende private. La situazione contrattuale vede 35% di lavoratori a tempo indeterminato, 31% con contratti determinati, in totale un 66% di impiegati contrattualizzati. Ci sono poi i freelance (11%), mentre i lavoratori parasubordinati sono solo l’8%.

UNIVERSITÀ: I laureati a Padova trovano lavoro più facilmente

IL LAVORO. Come ottengono lavoro i laureati in Scienze della Comunicazione? Un terzo (32%) grazie al metodo più tradizionale: l’invio del proprio curriculum vitae: il 14% grazie ad annunci in rete o alla presenza su social network quali Linkedin e Facebook, l’8% attraverso lo stage, mentre solo il 6% grazie a conoscenze e contatti diretti. Segno che di comunicatori c’è bisogno e per sfondare è necessario avere le competenze adatte. I quattro ambiti più diffusi di lavoro sono: marketing e comunicazione, web e social media, pubblicità, vendite/commerciale. L’informazione è solo al quinto posto.

RETTORE. "Questi dati sono altamente confortanti – spiega Giuseppe Zaccaria, rettore dell’università di Padova – perché rappresentano storie di ragazzi che sono riusciti a compiere quell’ultimo, decisivo, miglio che collega la carriera accademica all’entrata nel mercato del lavoro. La ricerca conferma quanto diceva anche Almalaurea sull’alto tasso di occupazione degli studenti padovani, oltre che a svelare un forte interesse delle imprese del territorio per i nostri laureati, un legame che va ulteriormente rinsaldato, continuando a lavorare nella giusta direzione".

DIRETTORE DIPARTIMENTO. "Il corso di laurea in Comunicazione di Padova – ricorda Michele Cortelazzo, direttore del dipartimento di Studi linguistici e letterari dell’università di Padova – ha l’abitudine di monitorare periodicamente gli sbocchi occupazionali dei suoi laureati magistrali e l’adeguatezza del suo progetto formativo anche nei confronti delle esigenze del mondo di lavoro. È questo un modo serio per uscire dalle affermazioni non documentate sulla inconsistenza della preparazione degli studenti in Comunicazione e sull’inutilità di questo corso di studi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laureati Comunicazione a Padova Nove su dieci hanno trovato lavoro

PadovaOggi è in caricamento