Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Riabilitazione idraulica, un canale tra gli scoli Bragni sud e Bagnoli

Collegato alla condotta di acque bianche di via Vecellio in modo da fare da recapito di emergenza per la rete di fognatura del quartiere Bragni

La prossima settimana, avranno inizio i lavori di realizzazione dell'intervento di riabilitazione idraulica denominato “C1”, che consiste nella creazione di un canale di collegamento a cielo aperto tra gli scoli consortili Bragni sud e Bagnoli (da via Bragni a via Marconi).

GLI OBIETTIVI. "Obiettivo dell’opera – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Mirco Gastaldon – è quello di realizzare un recapito alternativo alle acque provenienti dallo scolo Bragni in modo da sgravare idraulicamente quello di Cadoneghe, e quindi mettere in sicurezza idraulica una vasta area. Il nuovo canale sarà collegato alla condotta di acque bianche di via Vecellio in modo da funzionare, grazie ai notevoli volumi di invaso, da recapito di emergenza per la rete di fognatura del quartiere Bragni".

L'OPERA. Il canale avrà una lunghezza di circa 600 metri e una larghezza variabile da 4 a 5 metri. Lungo il percorso del nuovo fossato, saranno anche realizzati due bacini di laminazione con una capacità rispettivamente di 3.500 e 830 metri cubi ciascuno. Il volume di invaso complessivo sarà di 5.500 metri cubi. L'opera ha un costo di 330mila euro, di cui 40mila a carico del Consorzio di bonifica acque risorgive. La durata prevista dei lavori è di circa 3 mesi, che quindi potrebbero essere ultimati a fine gennaio 2016.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riabilitazione idraulica, un canale tra gli scoli Bragni sud e Bagnoli

PadovaOggi è in caricamento