Lavoro nero e completa assenza di provvedimenti anti-contagio: imprenditrice multata

La donna aveva un lavoratore in nero e in azienda non rispettava il protocollo sanitario. I carabinieri dell'ispettorato del lavoro hanno sospeso l'attività e l'hanno multata

Non solo faceva lavorare una persona in nero ma nell’azienda non rispettava per nulla le norme anti-contagio. I carabinieri dell’ispettorato del lavoro e i colleghi di Camposampiero sono intervenuti.

La vicenda

Venerdì 13 novembre i carabinieri hanno sanzionato la titolare di una ditta di attività metalmeccanica di Camposampiero, una 49enne cinese residente a Rovigo. La donna ha tre dipendenti di cui uno in nero, motivo per cui le è stata imposta la sospensione dell’attività imprenditoriale. Nel mentre i carabinieri hanno notato che non venivano rispettate le norme anti-Covid: non c’era formazione del personale, né sanificazione e non era stato nominato un medico competente. La donna ha ricevuto una multa di 3.800 euro per il lavoratore in nero e altri 1.680 euro per la violazione dei protocolli sanitari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

Torna su
PadovaOggi è in caricamento