menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lite domestica con due feriti: picchia la compagna, poi sfonda la porta dei genitori

Trauma cranico per una 32enne e profonde contusioni per il fidanzato, che rincasando ubriaco l'ha massacrata di pugni prima di provare irrompere nella casa dei familiari

Una domenica di paura per la donna, picchiata selvaggiamente dal compagno in preda ai fumi dell'alcol. Cercando di entrare nella casa dei genitori, l'uomo si è anche procurato diverse ferite.

L'aggressione

É stato denunciato dai carabinieri del nucleo radiomobile un 36enne residente a Cittadella, con l'accusa di lesioni personali aggravate nei confronti della fidanzata 32enne. L'episodio risale a domanica 5 agosto, quando l'uomo è rincasato ubriaco. Ne è nata una discussione con la compagna, degenerata fino a passare alle mani. Stravolto, l'ha colpita diverse volte con dei pugni all'addome e alla testa, fino a quando la donna si è accasciata al suolo.

Due feriti

A quel punto il 36enne, originario di Grantorto, è uscito di casa e si è avviato verso l'abitazione dei genitori. Trovando la porta chiusa, ha cercato di sfondarla a ginocchiate ma ha avuto la peggio. Si è ferito ed è stato costretto a rivolgersi al pronto soccorso dove è stato medicato. Guarirà in 10 giorni, mentre la compagna ha rimediato un serio trauma cranico con 5 giorni di prognosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento