Bastonate al fratello per rapinarlo: pretende i soldi e lo aggredisce in casa

Sono finiti al pronto soccorso dopo la violenta lite scoppiata per un rifiuto da parte del maggiore. Il fratello, che spesso gli chiedeva aiuto, non ha accettato un "no" come risposta

L'asse di legno usata per l'aggressione

All'ennesima richiesta di soldi il fratello non ha ceduto e, in tutta risposta, il 34enne lo ha aggredito a bastonate. Sono finiti entrambi all'ospedale e per il più giovane sono scattate le manette.

Dissapori di vecchia data

Non era la prima volta che Z.Y., cinese 34enne con una lunga lista di precedenti e senza fissa dimora, si presentava alla porta del fratello. Più volte il maggiore, un artigiano di 36 anni che vive ad Arzergrande, lo aveva accolto in casa. Ancora più spesso gli aveva dato dei soldi per tirare avanti con la sua vita di espedienti. Domenica pomeriggio la scena si è ripetuta ma il 36enne, esasperato, non ha ceduto.

L'aggressione

Il minore, che pretendeva a tutti i costi il denaro, ha brandito un'asse di legno e ha aggredito il fratello che si è strenuamente difeso. Una lite furibonda, che ha attirato l'attenzione dei vicini che a loro volta hanno chiamato i carabinieri. Vista la gravità della situazione sono arrivate due pattuglie da Codevigo e Ponte San Nicolò. Li hanno separati e hanno disarmato il 34enne, allertando l'ambulanza per soccorrere i due cinesi feriti. Prima che fossero portati al pronto soccorso di Piove di Sacco, i militari hanno raccolto la testimonianza della vittima, che ha raccontato del lungo calvario fattogli vivere dalle insistenze del fratello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le accuse

In ospedale i due asiatici sono stati medicati: il maggiore ha avuto la peggio, con numerose contusioni, una ferita all'occhio e una all'avambraccio. L'aggressore invece se l'è cavata con qualche botta e dei graffi al torace, inferti dal fratello per difendersi. Appena dimessi, il 34enne è stato arrestato per tentata rapina aggravata e lesioni volontarie. Portato al Due Palazzi, resterà in carcere fino alla convalida del fermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

  • Sgomberato l'hotel Sollievo Terme: all'interno c'erano una cinquantina di persone

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento