rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

"Il Luca che conoscevate non esiste più": Claudio scrive ai fedelissimi dal carcere

L'ex sindaco di Abano arrestato a giugno nell'ambito dell'inchiesta "Tangentopoli delle Terme" si lascia andare ad un amaro sfogo dopo tre mesi e mezzo di reclusione

E’ una lettera dai toni amari e sfiduciati quella che Luca Claudio avrebbe fatto avere dal carcere Due Palazzi, dove si trova dopo l’arresto dello scorso giugno, alla famiglia e alle persone più vicine. L'ex sindaco di Montegrotto prima e di Abano Terme poi, è indagato per tangenti su appalti e lavori pubblici. 

LA LETTERA. Scritta in stampatello su due fogli, sarebbe indirizzata a tutti i sostenitori che scrivono all’ex sindaco per incoraggiarlo, fargli sentire la loro vicinanza, avere sue notizie, come riportano i quotidiani locali. Luca Claudio si scuserebbe per non riuscire a rispondere, affermerebbe di non essere più quello di prima, di non avere più nulla da dire. Lo sfogo di un uomo provato da tre mesi e mezzo di carcere, che teme di essere lasciato solo. 

"TANGENTOPOLI DELLE TERME": L'inchiesta e l'arresto di Luca Claudio

LE PAROLE DI CLAUDIO. “Sono bloccato. Se non vi rispondo alle lettere non è per cattiveria, non è per volontà e non c'è nessun particolare motivo se non un blocco totale. Non riesco. Non ho da dare nulla, non più. Non riesco a dire nulla, e non ho nulla da raccontare. Vuoto. Sono vuoto. Stop”. Così comincia la missiva dell’ex sindaco, che prosegue: “Cosa potrei dirvi d'altronde da qui? - continua la lettera - So che non riuscite a capire fino in fondo cosa sia questo non luogo. È un non luogo! Non esisto più, sono stato cancellato e non ho neppure io più la voglia di fare. Fare. Fare cosa? Per chi? Ci rivedremo, forse. Oggi no, oggi non si può nemmeno volendo. Non sono riuscito a trasmettere nulla di ciò che ero e di ciò che pensavo. Nulla. Se non ci sono riuscito prima, trovo ridicolo pensare di farlo ora da qui”. Significativa anche la chiusura: “Morto un papa… la vita è questa e il papa muore da solo”. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Luca che conoscevate non esiste più": Claudio scrive ai fedelissimi dal carcere

PadovaOggi è in caricamento