menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato donatore per bimbo Alberto Affetto da grave forma di leucemia

La mobilitazione per la ricerca di una persona compatibile con il trevigiano di 6 anni di Conegliano ha avuto successo. In cura alla Città della Speranza di Padova, per lui una concreta possibilità di guarigione

“Forza piccolo! Ti auguro che questi giorni di speranza, grazie alla generosità di quell’angelo che ti ha donato il midollo, alla bravura dei medici e all’amore dei tuoi genitori, si tramutino nei giorni della guarigione!”. Con queste parole il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia saluta “con gioia per il piccolo Alberto e con gratitudine per il donatore che gli ha dato la possibilità di combattere contro il suo male subdolo” la notizia che il midollo di un donatore, tra i molti che hanno accolto a suo tempo gli appelli dello stesso Zaia e di altri personaggi pubblici, presenta un’elevata compatibilità e può consentire allo sfortunato bambino trevigiano di appena 6 anni, di Conegliano, di avere una cura in più e una concreta possibilità di guarigione dalla leucemia linfoblastica acuta che lo ha colpito e contro la quale stanno combattendo i medici della Città della Speranza di Padova.

IL BUON ESEMPIO. “Se questo piccolo potrà essere restituito alla vita e all’amore di mamma e papà – aggiunge Zaia – lo dovremo alla generosità dei tanti che hanno raccolto l’appello che lanciammo a suo tempo. Quando lo feci ero certo che i veneti avrebbero risposto alla grande. Ringrazio tutti i donatori che si sono fatti avanti uno per uno, con un’ideale ma sincera e riconoscente stretta di mano. Spero – conclude il governatore – che il loro esempio venga seguito da sempre più persone, in ogni settore della donazione, perché donare il midollo, il sangue, i tessuti, gli organi equivale a salvare vite. Se già oggi siamo la Regione leader in Italia con il minor tasso di dinieghi alla donazione lo dobbiamo prima di tutto a queste persone generose, che non chiedono mai nulla in cambio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento