Cronaca Santo / Via Gaspara Stampa

Annarosa, assunta dall'uomo che anni prima la licenziò dal Giotto

Andrea Cervetto, all'epoca direttore del centro commerciale, a causa della crisi fu costretto a mandarla via. Ora ha aperto una focacceria in via Gaspara Stampa a Padova, e, al suo fianco, ha voluto proprio lei

Annarosa Sarto e Andrea Cervetto con la loro creazione, la "pizzaccia"

Era stato costretto a licenziarla. A lui, che non aveva mai mandato via nessuno, quell'episodio era rimasto tristemente nel cuore. Ma è una storia a lieto fine, quella di Andrea Cervetto, all'epoca direttore del centro commerciale Giotto, e di Annarosa Sarto, 47 anni e due figli, per anni impiegata nello stesso centro come contabile.

IL LICENZIAMENTO. A causa della crisi e della conseguente necessità di ridurre i costi, nel 2009 Annarosa fu costretta ad abbandonare quello che per una vita era stato il suo posto di lavoro. Non trovando un impiego adeguato alla propria esperienza professionale, la donna dovette ripiegare su un impiego da addetta alla pulizia della cucina e lavapiatti nella mensa di un'azienda della zona industriale di Padova.

I CORSI DI CUCINA. In realtà la passione di Annarosa non era la pulizia di cucina e stoviglie, bensì il loro utilizzo per preparare deliziosi manicaretti. Da sempre appassionata di fornelli, iniziò, quindi, a frequentare corsi di cucina e pasticceria naturale, pensando che prima o poi a qualcosa sarebbero serviti.

LA RI-ASSUNZIONE. E quell’occasione, infatti, è arrivata, proprio grazie all'uomo, che, anni prima, l'aveva licenziata. Andrea Cervetto, ormai ex direttore del Giotto, decise di aprire il locale Focacciacafè in via Gaspara Stampa a Padova, in pieno centro storico, e la chiamò per uno stage in cui avrebbe affiancato il panettiere genovese che lo stava aiutando nell’apertura. Quando quest'ultimo tornò nella sua Genova, a sostituirlo fu proprio la Sarto.

LA "PIZZACCIA". Ma è veramente il caso di dire che l’allievo supera il maestro, perché la neo panettiera non si è limitata a fare bene le tradizionali focacce e farinate, ma ha iniziato un percorso di innovazione gastronomica sfociato, dopo innumerevoli tentativi, nella creazione della "pizzaccia", felice combinazione delle migliori caratteristiche della pizza da una parte e della focaccia dall’altra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Annarosa, assunta dall'uomo che anni prima la licenziò dal Giotto

PadovaOggi è in caricamento