Problemi tra condomini, maggiori segnalazioni in Centro e all'Arcella

Dei 60 casi seguiti, solo il 5% non ha richiesto l'intervento dei vigili che, in seguito ad indagini, hanno ritenuto di non poter perseguire in quanto situazioni dovute alla convivenza tra diverse culture e stili di vita

La maggior concentrazione delle segnalazioni, circa una trentina sulle 60 totali, hanno riguardato in questi mesi la zona nord di Padova, i quartieri del Centro storico e dell'Arcella, ma i problemi sollevati da chi risiede in condomini non sono mancati nemmeno altrove. Tra i quartieri 3 e 4, ad esempio, i cittadini hanno denunciato il volo a bassa quota di elicotteri, ma sono molti e diversi i casi che toccano un po' tutta la città. Questo un primo bilancio, a distanza di nove mesi dalla partenza, del "Tavolo tecnico permanente", frutto di un protocollo d'intesa siglato nel maggio dello scorso anno, per una gestione condivisa di segnalazioni, reclami, esposti, pervenuti dai cittadini o rilevati dalla polizia locale e dagli amministratori di condominio.

CASI DI ALLARME SOCIALE. Oggetto di attenzione sono le situazioni che generano un elevato allarme sociale: dal favoreggiamento e lo sfruttamento della prostituzione, alla presenza di stranieri irregolari, all'esercizio abusivo di attività ricettive, alla presenza di persone che disturbano o che causano stati di ansia e di paura, alle molestie reciproche tra condomini a veri e propri casi di comportamenti persecutori, al degrado delle aree condominiali comuni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

STALKING CONDOMINIALE. Dei sessanta casi pervenuti all'attenzione del "tavolo", solo il 5% delle segnalazioni non ha richiesto l'intervento della polizia municipale che, in seguito ad indagini, ha ritenuto di non poter perseguire in quanto situazioni unicamente dovute alla convivenza tra diverse culture e stili di vita. Un tavolo grazie al quale sono stati risolti casi di stalking condominiale, è stata chiusa la casa di prostituzione di via Durer e un appartamento all'interno di un condominio di via Dignano, la Klotze di via Eulero. Ed è di queste ore lo sgombero, in una zona della città, di un accampamento abusivo di persone senza fissa dimora. Tutti interventi, vagliati ed eseguiti dagli agenti della polizia municipale, sulla base delle segnalazioni che pervengono all'Anaci che a sua volta prontamente informa il comando.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento