menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il ponte di Campolongo sul Brenta

Il ponte di Campolongo sul Brenta

Cadoneghe, litiga col marito ed esce per gettarsi nel Brenta: salvata

Il coniuge, invalido, ha allertato i carabinieri del comportamento sospetto della moglie, uscita assicurandosi che si prendesse cura dei cani. I militari l'hanno trovata nel Vicentino a Campolongo sul Brenta sulla riva del fiume

Rintracciata prima che avvenisse l'irreparabile. Una 60enne di Cadoneghe era uscita ieri da casa dopo una furibonda lite con il marito, invalido, chiedendogli di aver cura dei cani non facendo loro mancare nulla. Il coniuge, insospettito dalle parole della moglie, dopo che questa se n'era già andata a bordo della sua Volkswagen Golf nera, ha deciso di chiamarla al cellulare, ma quest'ultima nuovamente gli aveva intimato di badare agli animali e, a un ulteriore tentativo di raggiungerla telefonicamente, il cellulare era risultato spento.

LA TELEFONATA. Chiamata allora la centrale operativa dei carabinieri di Padova, l'uomo ha raccontato quanto accaduto ed esposto le proprie preoccupazioni circa le intenzioni della moglie. L'operatore, approfondendo con il marito la vicenda, è riuscito a far riportare alla mente di quest'ultimo un episodio in cui la consorte gli aveva detto, durante una gita a Campolongo sul Brenta, comune del Vicentino, guardando il fiume, che le sarebbe piaciuto morire in quel posto.


IL SALVATAGGIO. A questo punto, l'operatore ha allertato i colleghi della stazione locale vicentina che si sono diretti sul posto indicato rinvenendo dapprima l'auto parcheggiata e, a seguito di ricognizione della zona, anche la donna, sulla riva del Brenta, in stato confusionale. Fermata fortunatamente prima che fosse tropo tardi, è stata soccorsa e portata in ospedale a causa del forte stato di choc in cui si trovava.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento