Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

LIVE - Emergenza Coronavirus, blitz delle forze dell'ordine, lentamente si va verso la fase 2

Per tutta la giornata di lunedì polizia, carabinieri e guardia di finanza hanno passato al setaccio le zone "calde" per lo spaccio. Intanto lo sport non riparte

Sempre più evidente il calo di ricoveri e l'aumento di dimessi: non ce l'ha fatta anche una giovane paziente oncologica deceduta in ospedale a Schiavonia.

+++ IL 118 VA CHIAMATO SOLO PER CASI DI EMERGENZA MEDICA. Per dubbi o sospetti i numeri utili sono 1500 e 800 462340 +++

Live Emergenza Coronavirus

Ore 19.30 - «Dobbiamo difendere i laboratori artigianali, senza di noi si perdono le radici»: l'allarme. A questo link l'articolo.

Ore 18.45 - «Gli imprenditori sono disperati, se qualcuno non si muove ripartire sarà un'utopia». A questo link l'articolo.

Ore 18.00 - Test sierologici a tutti i poliziotti, dopo le lettere a Zaia esulta il sindacato Fsp. A questo link l'articolo.

Ore 17.30 - Un clamoroso "sold out" per ColtivAzioni: esaurite le cassette di piantine e fiori. A questo link l'articolo.

Ore 17.00 - «Una follia impedire che il settore della moda possa ripartire prima del 4 maggio». A questo link l'articolo.

Ore 16.30 - Per la gioia di Alba e degli altri cavalli: consegnati i 75 quintali di fieno donati da Coldiretti Padova. A questo link l'articolo.

Ore 16.00 - Una ricerca scientifica «unica al mondo»: le tappe dello studio dell'Università di Padova a Vo'. A questo link l'articolo.

Ore 15.30 - Venti proposte al Governo per aiutare gli enti locali: il documento congiunto dei sindaci veneti. A questo link l'articolo.

Ore 15.00 - «Venga data ai Comuni virtuosi la possibilità di contrarre debiti»: la proposta di Sergio Giordani. A questo link l'articolo.

Ore 14.40 - Web charity dinner per la ricerca pediatrica: cena a casa e raccolta fondi per la Città della Speranza. A questo link l'articolo.

Ore 14.20 - Dalla danza per gli operatori sanitari di Schiavonia allo Stabile del Veneto: la storia di Alessio. A questo link l'articolo.

Ore 14.00 - Appe, ultimatum al Governo: «Misure immediate e stop alle tasse per i pubblici esercizi». A questo link l'articolo.

Ore 13.30 - L'aggiornamento su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto. A questo link l'articolo.

Ore 13.00 - Il Comitato Stanga consegna 5mila mascherine a Palazzo Moroni. A questo link l'articolo.

Ore 12.30 - Nidi privati, Ascom scrive a Zaia: «Riaprire, o le madri dovranno lasciare il lavoro». A questo link l'articolo.

Ore 13.00 - Crisanti: «Effettueremo la mappatura genetica dell'intera popolazione di Vo'». A questo link l'articolo.

Ore 11.30 - Sono circa 50mila le mascherine in arrivo per i medici padovani: a questo link l'articolo.

Ore 10.30 - Falso cieco viene sorpreso dalla Finanza in bicicletta durante l'emergenza Covid: sequestrati 350mila euro. A questo link l'articolo.

Ore 10.00 - La protezione civile regola il flusso alle cucine popolari: a questo link l'articolo.

Ore 9.00 - L'agricoltura chiede di sospendere il registro dei debitori: a questo link l'articolo.

Ore 8.30 - Sono proseguiti fino a tarda notte i controlli congiunti delle forze dell'ordine nelle zone del degrado: a questo link l'articolo.

Ore 8.00 - «Non do per certo nè la ripresa degli allenamenti il 4 maggio nè del campionato», Lo ha detto il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora. «Lo sport non è solo il calcio e non solo la serie A - ha aggiunto -. La Serie A è una industria economica, ci concentriamo anche su calcio di serie A. Mercoledì incontro la Figc che presenterà il protocollo per gli allenamenti. Valuteremo insieme. Dobbiamo capire se il calcio è pronto a ripartenza con gli allenamenti, valuterò con molta attenzione ma questo non deve dare illusione che riprendere allenamento voglia dire riprendere campionato». 

Ore 7.30 -  «Da medico e da vice ministro della Salute sostengo che le regole per l'attività all'aperto dovranno essere ancora le stesse per alcune settimane e poi con l'avvio della fase 2 mi auguro possano essere modificate, ma solo se i dati ci consentiranno di farlo. Pertanto gli stadi non potranno riaprire, il rischio tra i giocatori anche per partite a porte chiuse resterebbe troppo alto». Così il Viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri. 

Covid Piazza - Copia-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LIVE - Emergenza Coronavirus, blitz delle forze dell'ordine, lentamente si va verso la fase 2

PadovaOggi è in caricamento