Agna, i locali sfitti di una banca di fronte al Municipio destinati alla Croce Blu del Veneto

Il consiglio comunale lo scorso 19 giugno ha stabilito che concederà gli spazi gratuitamente per il parcheggio dell'ambulanza e per tutte le attività promosse dall'associazione

Ambulanza Croce Blu del Veneto

Il consiglio comunale di Agna lo scorso 19 giugno ha deciso di destinare alcuni locali lasciati sfitti da una banca all’associazione senza scopo di lucro Croce Blu Veneto.

PARCHEGGIO AMBULANZA E FORMAZIONE. La convenzione prevede un comodato d’uso per alcune stanze e un parcheggio esterno ad uso ambulanza in uno stabile in via Roma 45, di proprietà del Comune da poco liberato dalla filiale Unicredit. Il piano terra, che si trova proprio di fronte al Municipio, è libero e disponibile. Una parte di questo, si è deciso di lasciarlo in uso alla Croce Blu Veneto. L’obiettivo è di creare anche un nucleo operativo di soccorritori in loco con appositi corsi di formazione, addestramento e qualificati per l’utilizzo del defibrillatore. La convenzione prevede anche l’erogazione di servizi di sicurezza e primo soccorso sanitario per il mercato della domenica. L’Associazione di Volontariato Croce Blu Veneto svolgerà a titolo gratuito, attività di formazione in materia di soccorso rivolte alla popolazione, agli istituti scolastici e ad altre associazioni o enti presenti nel Comune.

CORSI DI FORMAZIONE. L’Associazione si rende sin d’ora disponibile a organizzare in collaborazione con i medici di base presenti sul territorio comunale giornate dedicate, corsi formativi in materia di soccorso per nuovi volontari, con particolare attenzione alla diffusione della cultura del soccorso ai giovani e a instaurare una stretta collaborazione, nei limiti di legge imposti dal Sistema Sanitario Nazionale e dal 1.1.8 Suem di competenza, con la sezione della Protezione civile del Comune di Agna, per attività di esercitazione che di soccorso e con la polizia locale.

TARIFFE AGEVOLATE. I servizi di trasporto privati da/a strutture ospedaliere saranno soggetti a tariffazione così come previsto dalla normativa vigente, ma l’Associazione di Volontariato Croce Blu Veneto s’impegna a privilegiare, con prezzi vantaggiosi, le richieste provenienti dalla popolazione residente nel Comune di Agna. “La nostra grande scommessa – spiega il sindaco Piva Gianluca - è appoggiare la Croce Blu Veneto nel suo percorso di accreditamento per la legge regionale 1080/2007 che definisce i requisiti minimi specifici di autorizzazione all'esercizio per l’attività di trasporto con ambulanza e per attività di trasporto e soccorso con ambulanza. Questo edificio potrebbe diventare il “Palazzetto del Soccorso e della Sicurezza” con l’inserimento della Croce Blu Veneto e nei prossimi mesi anche traslocando la polizia locale, l’ufficio ambiente e l’ufficio di Protezione civile”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento