rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Abano Terme

Luca Claudio e Massimo Bordin ammettono di aver intascato tangenti per tre appalti

Gli ex sindaci di Abano e Montegrotto, nelle loro memorie difensive depositate lunedì in tribunale a Padova, hanno ricostruito tre episodi corruttivi. Ecco quali

Sia Luca Claudio (ex sindaco prima di Montegrotto e poi di Abano) in carcere dal 23 giugno, che Massimo Bordin (vicesindaco di Montegrotto durante l'amministrazione di Claudio e poi succedutogli) ai domiciliari, nelle rispettive memorie difensive depositate nel corso dell'interrogatorio di lunedì in tribunale a Padova hanno ammesso di aver ricevuto "mazzette" e di essere stati corrotti in tre delle gare d'appalto il primo, in una il secondo, svoltesi nei comuni di Montegrotto e di Abano contestate dalla Guardia di Finanza di Padova nell'ambito della cosiddetta "Tangentopoli delle terme". Hanno però negato di aver costretto gli imprenditori a pagare, respingendo così le accuse di concussione.

I PANNELLI LUMINOSI. I due ex amministratori locali - come riportano i quotidiani locali - hanno ammesso entrambi di essere stati pagati nel 2012 dalla Aesys spa, di Seriate, in provincia di Bergamo, per i lavori dei pannelli luminosi delle informazioni turistiche di Abano. Un appalto da 270mila euro, con una quota del 15 per cento girata tramite l'emissione di fatture per consulenze inesistenti alla Rls di Massimo Trevisan, prestanome di Luca Claudio, e alla Ft Impianti di Tiziano Fortuna, riconducibile a Massimo Bordin.
 
LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA. Claudio, inoltre, ha ammesso altri due episodi. Ha incassato tangenti sempre del 15 per cento anche dalla Guerrato spa per i lavori di riqualificazione energetica degli immobili comunali e degli impianti di illuminazione di Montegrotto, un appalto del 2010 di oltre 15 milioni di euro.

MANUTENZIONE E ASFALTATURA STRADE. Infine ha intascato soldi dalla Pistorello spa per i lavori di manutenzione e asfaltatura di strade e piazze nel 2013 ad Abano.

AD APRILE 2015: SCOPPIA LA "TANGENTOPOLI DELLE TERME" - LUGLIO 2015: Finanza in società e a casa di Claudio - L'INCHIESTA SI AMPLIA: Dal verde ai grandi appalti - L'ASSESSORE DI MONTEGROTTO: "Sistema creato da Luca Claudio" - GIUGNO 2016: L'arresto di Luca Claudio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luca Claudio e Massimo Bordin ammettono di aver intascato tangenti per tre appalti

PadovaOggi è in caricamento