rotate-mobile
Cronaca Zona Industriale / Corso Stati Uniti

Punto tamponi al Maap per l'obbligo di Green pass: 200 prenotazioni il primo giorno

«Dalle 4.30 alle 8.30 ci sono due medici del lavoro, della ditta Dna srl - spiegano Saia e Cera - Lasciando perdere le considerazioni politiche, il nostro obiettivo era non fermare la macchina del Maap. Qui abbiamo fino a 1.500 persone al giorno tra facchini, camionisti, grossisti e dipendenti»

La giornata al Maap di corso Stati Uniti inizia prestissimo. E così pure quella del punto tamponi all'ingresso per coloro che non sono vaccinati e hanno bisogno del Green pass, visto che da oggi, 15 ottobre, è in vigore l'obbligo per i lavoratori. Lo spiegano il presidente Maurizio Saia e il direttore Francesco Cera: «Dalle 4.30 alle 8.30 ci sono due medici del lavoro, della ditta Dna srl. Lasciando perdere le considerazioni politiche, il nostro obiettivo era non fermare la macchina del Maap. Qui abbiamo fino a 1.500 persone al giorno tra facchini, camionisti, grossisti e dipendenti. Il medico lo paghiamo noi mentre il costo del tampone è a carico del lavoratore. Finora si sono prenotati in 200 ma arrivano richieste anche da aziende esterne».

Il Maap

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punto tamponi al Maap per l'obbligo di Green pass: 200 prenotazioni il primo giorno

PadovaOggi è in caricamento