menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'aggressione

Il luogo dell'aggressione

Cadoneghe, prende a martellate la madre e il fratello malati: entrambi sono fuori pericolo

L'aggressione, domenica pomeriggio, in via Lauro. A colpire i familiari, l'uomo che da sempre si era preso cura di loro, colpito, probabilmente, da un raptus dovuto al forte stress

Sono fuori pericolo, madre e fratello, presi a martellate, nelle scorse ore, in via Lauro a Cadoneghe. A scagliarsi contro i due familiari, in un "raptus di follia", colui che da sempre si è preso cura di loro e che, forse in balìa di un forte senso di frustrazione, domenica pomeriggio avrebbe perso il controllo, iniziando a colpirli, rischiando di provocare una tragedia e finendo in manette per tentato duplice omicidio.

LE VITTIME E L'AGGRESSORE. Le vittime sono un'anziana madre 78enne, sofferente di Alzheimer, e il figlio 47enne della donna, in cura per problemi psichiatrici. L'aggressore è, rispettivamente, il figlio e il fratello dei due, 58 anni, residente sempre a Cadoneghe, in una strada parallela rispetto a quella in cui vive la mamma. 

MADRE E FRATELLO PRESI A MARTELLATE. Nella mattinata di domenica, l'uomo si reca alla Mandria, nella casa di cura per anziani in cui, da circa un mese, si trova ricoverato il padre. Dopo la visita, torna a casa, dove pranza con la moglie, prima di raggiungere, nel pomeriggio, l'abitazione della madre, dove si trova anche il fratello. È qui che quella che viene descritta da tutti come una brava persona, lavoratrice, con moglie e figli, da trent'anni dedita all'assistenza dei suoi cari, si trasforma: afferra un martello e si scaglia con violenza contro i due familiari, colpendoli ripetutamente, ferendoli gravemente e spedendoli entrambi all'ospedale.

IL "RAPTUS". Ai carabinieri, giunti sul posto, l'uomo avebbe spiegato di essere stato colto da una furia incontrollata, frutto probabilmente del forte stress dovuto alla difficile situazione familiare protrattasi nel tempo e aggravatasi con il ricovero del padre. Entrando in casa della madre, il 58enne si sarebbe trovato di fronte al fratello, alterato da farmaci e probabilmente ubriaco. La situazione sarebbe precipitata a seguito di una lite avuta con l'anziana madre, che avrebbe inveito contro di lui, offendendolo e scatenando la brutale aggressione. L'uomo si trova ora in carcere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento