menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato dalla finanza di Padova

Il materiale sequestrato dalla finanza di Padova

Gadget contraffatti squadre calcio Maxi sequestro finanza a Padova

Denunciati 2 italiani del capoluogo euganeo e Bologna, che importavano e distribuivano sciarpe, cappelli, maglie e bandiere di Juve, Milan, Inter, Napoli e Fiorentina, in vendita nelle bancarelle del centro

Sciarpe, cappellini, maglie e bandiere delle più note squadre di calcio della serie A come Juventus, Milan, Inter, Napoli e Fiorentina, a prima vista di ottima qualità, e in vendita in alcune bancarelle del centro storico di Padova. L’esperienza della Guardia di Finanza euganea ha permesso di scoprire che si trattava di merce contraffatta.

2 MILIONI DI EURO DI MERCE. Le indagini hanno consentito di ricostruire l’intero percorso distributivo della merce, fino a giungere ad un anonimo capannone della campagna bolognese dove i gadget venivano stoccati. Sono oltre 270mila gli articoli di merchandising sequestrati dalle fiamme gialle, per un valore che ammonta a oltre 2 milioni di euro.

A GIUGNO: Maglie della nazionale taroccate in vista dei Mondiali

2 DENUNCIATI. Titolari del capannone e promotori del lucroso commercio, due "imprenditori" italiani residenti a Padova e Bologna, Y.E. di 41 anni e M.M. di 40 anni, che avevano deciso di incrementare il loro volume d’affari mettendo in piedi una vera e propria attività di importazione e distribuzione dell’intera gamma di prodotti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento