Ago in pancia dopo l'operazione, 2 anni di forti dolori: chiede i danni

Protagonista un 55enne padovano di Baone, titolare di un'impresa di giardinaggio. Nel 2010 l'intervento all'intestino "riuscito", poi un forte malore continuo. Nel 2012 con una radiografia scoperto il corpo estraneo

Un calvario durato due anni. Un intervento chirurgico all'addome "riuscito" nel 2010, ma subito dopo dolori lancinanti alla pancia, visite su visite, farmaci antidolorifici dai forti dosaggi per attenuare l'invalidante malessere. Senza sapere perché. Fino al 2012, quando, sottoposto a una radiografia, il malcapitato paziente scopre che la causa di tutto è un corpo estraneo.

UN AGO IN PANCIA. Protagonista dell'episodio di malasanità, come riportano i quotidiani locali, è un 55enne padovano di Baone, titolare di un'impresa di giardinaggio. L'uomo si è dovuto sottoporre a un'ulteriore operazione per rimuovere l'intruso: un ago chirurgico rimastogli nell'addome dal precedente intervento. Una "dimenticanza" dello staff medico dell'ospedale di Padova che lo aveva operato costata cara all'imprenditore, che, denunciati per lesioni colpose i camici bianchi, ora rivendica un congruo risarcimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento