Stroncato da un malore mentre lavora in cantiere: stramazza al suolo e muore sul colpo

Un malore, che potrebbe avere il caldo intenso come concausa, è costato la vita a un operaio di 67 anni morto lunedì mattina a Pozzonovo. Stava lavorando lungo via Da Vinci

É arrivato in cantiere, in via Leonardo Da Vinci a Pozzonovo, come tante altre volte. Sembrava stare bene, ma all'improvviso si è accasciato al suolo davanti ai colleghi che impotenti hanno assistito alla sua fine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il decesso

É morto così Ferruccio Cillo, 67enne di Pozzonovo, poco lontano da casa. Era dipendente di una cooperativa che aveva ottenuto dal Comune l'appalto per alcuni lavori di manutenzione stradale. La mattinata è cominciata tranquillamente, almeno fino a quando l'uomo è scaso dal furgone dove stava caricando della segnaletica. Mancava poco alle 11 e l'uomo ha accusato un malore, è caduto a terra e non si è più ripreso. Inutile per quanto tempestivo l'intervento dell'ambulanza: i medici non hanno potuto che constatarne il decesso. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Tribano e lo Spisal, che hanno allertato il pubblico ministero che a sua volta ha poi affidato la salma ai familiari per organizzare i funerali. Nessuna autopsia dunque, sul fatto che sia stato un malore a uccidere Ferruccio l'autorità giudiziaria non ha dubbi. Non si esclude che anche il caldo, tornato intenso in questi giorni, possa aver giocato un ruolo nel decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

Torna su
PadovaOggi è in caricamento