Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Madonna Pellegrina / Via Giovanni Malaman

Maltempo 7 luglio, sindaco Bitonci chiede stato di crisi per calamità

Il primo cittadino di Padova ha presentato alla Regione la richiesta formale dopo il violento fortunale che si è abbattuto sul capoluogo euganeo lo scorso lunedì sera causando ingenti danni a privati e beni pubblici

Albero abbatte recinzione di una scuola in viale Codalunga a Padova e, nel riquadro, il documento per la richiesta dello stato di calamità

Il sindaco di Padova, Massimo Bitonci, batte cassa e presenta alla regione Veneto la richiesta di stato di crisi per calamità naturale dopo il violento fortunale abbattutosi sul capoluogo euganeo la sera di lunedì 7 luglio.

LA RICHIESTA. "Si è verificata un'eccezionale e grave calamità naturale per condizioni meteorologiche avverse (tromba d'aria e forte acquazzone) - si legge nel documento ufficiale firmato dal primo cittadino - che ha comportato gravi e diffusi danni a beni mobili [...] e immobili sia pubblici che privati. Più che danni conseguenti le forti precipitazioni d'acqua, sono state le forti folate di vento a determinare i danni maggiori per il crollo di numerose alberature".

VIDEO (LUNEDÌ): Albero cade su auto in corsa

IL TEMUTO "BIS". Martedì sera, sempre nel tardo pomeriggio-prima serata, i padovani hanno temuto si verificasse pure un "bis". Un nuovo temporale ha "visitato" la provincia euganea ma, fortunatamente, i minacciosi nuvoloni non hanno scatenato lo stesso inferno del giorno prima. Ancora piogge e vento, ma di tutt'altro calibro. Le previsioni meteo, però, promettono ancora tempo variabile e possibilità di perturbazioni fino a giovedì. Da venerdì, invece, dovrebbe tornare il sereno.

SENZA ELETTRICITÀ. Blackout prolungati, con residenti ed esercenti imbufaliti, si sono registrati in alcuni quartieri e vie di Padova, a causa delle forti raffiche che hanno mandato in tilt le linee, in alcuni punti danneggiate da alberi e rami piegati dal vento. Una testimonianza arriva da Davide Galetta, titolare del ristorante "Principe d'Altamura" in via Malaman, zona Santa Croce", che ci riferisce che da lunedì sera il locale è rimasto senza corrente, una situazione che si è risolta solo nella mattinata di mercoledì, quando ristoratori e residenti non sapevano più a chi appellarsi: "Oltre alla merce da buttare abbiamo perso anche l'incasso, paghiamo più di 6mila euro all'anno di elettricità. Per fortuna ora hanno risolto, ma è comunque assurdo il mancato servizio".

PANORAMICA DELL'ULTIMO TEMPORALE DI MARTEDÌ:

PANORAMICA DEI DANNI A PADOVA E PROVINCIA DEL MALTEMPO DI LUNEDÌ:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo 7 luglio, sindaco Bitonci chiede stato di crisi per calamità

PadovaOggi è in caricamento