Ubriaco picchia la moglie incinta con in braccio il figlio neonato, che cade: in ospedale

La violenza domestica nella notte tra sabato e domenica: un uomo, 31enne di origine albanese, in preda ai fumi dell'alcol ha percosso violentemente la moglie 27enne che teneva il bambino. Arrestato

Ubriaco ha picchiato la moglie incinta mentre teneva in braccio il figlio di pochi mesi che, a causa delle violenti percosse, è caduto a terra.

LE VIOLENZE. L'episodio nella notte tra sabato e domenica, attorno alle 3 circa, in un'abitazione di Carmignano di Brenta: il papà del piccolo, 31enne di origine albanese già pregiudicato, dopo aver alzato un po' troppo il gomito, si è avventato contro la donna, 27enne connazionale, incinta. Dopo averla picchiata brutalmente un paio di volte la giovane mamma non è riuscita più a reggere il bambino che è quindi caduto dalle sue braccia. Immediatamente è stato dato l'allarme alle forze dell'ordine. Sul posto sono giunti i carabinieri che hanno arrestato l'uomo. La donna, invece, è ricorsa alle cure dell'ospedale di Cittadella che le ha riscontrato numerose lesioni, giudicate guaribili in 21 giorni. Il neonato, invece, non presenta lesioni evidenti ma è stato ugualmente trattenuto per accertamenti nel reparto di pediatria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

  • Sgomberato l'hotel Sollievo Terme: all'interno c'erano una cinquantina di persone

  • In prima linea contro il Covid nonostante la malattia: l'Ulss 6 piange Francesco Di Martino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento