Cronaca Via Martiri della Liberazione

Ubriaco picchia la moglie incinta con in braccio il figlio neonato, che cade: in ospedale

La violenza domestica nella notte tra sabato e domenica: un uomo, 31enne di origine albanese, in preda ai fumi dell'alcol ha percosso violentemente la moglie 27enne che teneva il bambino. Arrestato

Ubriaco ha picchiato la moglie incinta mentre teneva in braccio il figlio di pochi mesi che, a causa delle violenti percosse, è caduto a terra.


LE VIOLENZE. L'episodio nella notte tra sabato e domenica, attorno alle 3 circa, in un'abitazione di Carmignano di Brenta: il papà del piccolo, 31enne di origine albanese già pregiudicato, dopo aver alzato un po' troppo il gomito, si è avventato contro la donna, 27enne connazionale, incinta. Dopo averla picchiata brutalmente un paio di volte la giovane mamma non è riuscita più a reggere il bambino che è quindi caduto dalle sue braccia. Immediatamente è stato dato l'allarme alle forze dell'ordine. Sul posto sono giunti i carabinieri che hanno arrestato l'uomo. La donna, invece, è ricorsa alle cure dell'ospedale di Cittadella che le ha riscontrato numerose lesioni, giudicate guaribili in 21 giorni. Il neonato, invece, non presenta lesioni evidenti ma è stato ugualmente trattenuto per accertamenti nel reparto di pediatria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco picchia la moglie incinta con in braccio il figlio neonato, che cade: in ospedale

PadovaOggi è in caricamento