menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Telefonate e pedinamenti, figlia ed ex moglie perseguitate: arrestato

Un marocchino di 48 anni, residente a Padova, a Pontevigodarzere, è finito in carcere per stalking. L'uomo era già gravato dal divieto di avvicinamento per maltrattamenti in famiglia. Misura mai rispettata

Era stato condannato per maltrattamenti nei confronti dell'ex moglie e della figlia (minore) nel 2014 e aveva il divieto di avvicinarsi ad entrambe. Una restrizione che l'uomo, S.A., marocchino di 48 anni, senza altri precedenti, regolare in Italia e residente a Pontevigodarzere, non ha mai rispettato.

PERSEGUITAVA L'EX MOGLIE. Le telefonate, i pedinamenti. Per la donna, sua connazionale di 38 anni, il padre di sua figlia si era trasformato in una persecuzione quotidiana. Una situazione insostenibile, tant'è che il gip Mariella Fino, su richiesta del pubblico ministero Giorgio Falcone, ha disposto che questa volta il 48enne finisse in carcere per stalking. Nelle scorse ore, il provvedimento è stato eseguito dalla squadra Mobile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento