Picchiata dal marito chiama il 112: da anni subiva maltrattamenti, operaio in manette

La donna, una 35enne residente nella Saccisica, ha raccontato ai carabinieri una serie di soprusi da parte del coniuge che la vedevano vittima, ormai dal 2013, di continue offese e minacce e che l’avevano ormai ridotta ad uno stato di costante abbattimento emotivo

Nella nottata di mercoledì i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Piove di Sacco hanno arrestato un operaio 40enne, residente in un comune della Saccisica, nella flagranza dei reati di maltrattamenti contro famigliari e lesioni personali aggravate, commessi ai danni della moglie 35enne.

L'INTERVENTO DEI CARABINIERI.

Attorno alle 2, la donna, in lacrime, aveva telefonato al 112 chiedendo l’immediato intervento dei carabinieri riferendo che il marito la stava picchiando e le aveva procurato ferite al viso. Accorsi in suo aiuto, i militari hanno trovato la casalinga che, in preda ad una crisi di pianto, spiegava di aver avuto un litigio con il coniuge per futili motivi, il quale l’aveva afferrata con forza e percossa violentemente. A quel punto i carabinieri sono entrati in casa bloccando l’operaio. Sul posto è arrivata anche un’ambulanza che ha preso in cura la donna. Accompagnata all'ospedale le venivano diagnosticate “contusioni ed escoriazioni al volto e al polso”, con una prognosi di 10 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ARRESTO.

La casalinga ha raccontato ai carabinieri una serie di soprusi da parte del coniuge che la vedevano vittima, ormai dal 2013, di continue offese e minacce e che l’avevano ormai ridotta ad uno stato di costante abbattimento emotivo. L’episodio di mercoledì rappresentava, quindi, l’apice di una serie ininterrotta di angherie, che erano appunto sfociate nell’aggressione subita dalla donna e, più specificamente, nelle lesioni provocatele dal marito. L’uomo è stato arrestato e associato alla casa circondariale di Padova, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento