rotate-mobile
Cronaca

Scoperta frode nel settore Iva intracomunitaria per oltre mezzo milione di euro: l'attività dell'Adm

L'attività investigativa ha permesso di controllare nell’arco temporale 2020/21 la fatturazione e la spedizione di bevande alcoliche ed analcoliche, provenienti da fornitori bulgari e immessi sul mercato nazionale

I funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (Adm) in servizio all'Ufficio delle Dogane di Padova hanno concluso un’attività di verifica nei confronti di una società di Padova.

I fatti

L’attività investigativa, basata sulle informazioni ricavate dal sistema elettronico comunitario di scambio di dati sull’Iva (Vies), avvalendosi della collaborazione dell’Autorità doganale bulgara, ha permesso di controllare nell’arco temporale 2020/21 la fatturazione e la spedizione di bevande alcoliche ed analcoliche, provenienti da fornitori bulgari e immessi sul mercato nazionale. Nonostante l’accisa gravante sulle bevande alcoliche fosse stata regolarmente assolta, la società italiana, al fine di evadere totalmente l’Iva, si è resa irreperibile e ha omesso la presentazione della relativa dichiarazione. L’attività di verifica si è conclusa con la comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica di Padova per i reati di occultamento delle scritture contabili e mancata presentazione della dichiarazione Iva per oltre 560mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta frode nel settore Iva intracomunitaria per oltre mezzo milione di euro: l'attività dell'Adm

PadovaOggi è in caricamento