Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca Piazze / Via Municipio

Per salvare la "fiera delle parole" arriva il gioco-evento: "La cultura va difesa"

In occasione del voto del bilancio in Comune a Padova, contro l’intenzione della giunta Bitonci di non finanziare più l’evento “La Fiera delle Parole”, gli scrittori padovani e gli studenti si uniscono in protesta

La fiera delle parole

L'intenzione della giunta Bitonci di cancellare l’evento “La Fiera delle Parole” dal programma delle manifestazioni finanziate dal Comune ha scatenato un piccolo polverone tanto che gli scrittori padovani, gli studenti e gli appassionati hanno deciso di unirsi e partecipare ad un evento di protesta in difesa di uno degli appuntamenti culturali più apprezzati del comune padovano che ha portato decine di migliaia di visitatori in città nelle ultime edizioni.

L'EVENTO. L'appuntamento è per lunedì 25 gennaio quando  dalle 17.30 alle 18.30 si svolgerà davanti a palazzo Moroni "Il grande gioco delle parole”. Come annunciato sui social dagli organizzatori: "Ciascuno dei partecipanti porterà con sé un libro, che verrà timbrato e che il donatore potrà firmare con una dedica. Per ogni libro “donato” sarà possibile prenderne un altro, da portare a casa. Alla fine tutti i partecipanti con il loro nuovo libro in mano saranno chiamati a stringere palazzo Moroni in un grande abbraccio, perché la cultura unisce e va difesa".


L'INTERVENTO DEGLI SCRITTORI. Ai libri e all’importanza di leggere e di parlare di libri saranno dedicati anche gli interventi degli scrittori fermamente decisi a sostenere l'importanza della manifestazione culturale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per salvare la "fiera delle parole" arriva il gioco-evento: "La cultura va difesa"

PadovaOggi è in caricamento