Manovra anticrisi, allarme imprese agricole: "Rincari del 400%"

La manovra "salva-Italia" del governo ha fortemente colpito anche le imprese agricole costrette a pagare tasse con aumenti anche quattro volte maggiori. Confagricoltura Padova: "Mercato e occupazione a rischio. Vogliamo fare la nostra parte ma non chiudere le aziende"

La sede di Confagricoltura

La manovra “Salva-Italia” non salverà di certo le imprese agricole. Stando alla denuncia di Confagricoltura l’aumento della base imponibile ai fini IMU, insieme alle nuove tasse sui fabbricati rurali, comporterebbe infatti incrementi di tassazione dal 100% sino a valori addirittura del 400%.

Un vero e proprio salasso per Confagricoltura Padova che lancia l’allarme e invita il Governo a rivedere la manovra: “L’agricoltura non può essere l’unico settore escluso dai provvedimenti sullo sviluppo e contemporaneamente vessato sotto il profilo fiscale. Chiediamo al Governo di riconsiderare l’impatto del provvedimento sul comparto agricolo: vogliamo fare la nostra parte ma non chiudere le aziende”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento