rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Marano, maxi frode a decine di fornitori: 4 arresti, appello dell'ufficio del Nas di Padova

Gli uffici veneti lanciano un appello per sollecitare eventuali altre vittime che si siano trovati loro malgrado coinvolti nella truffa, per presentare ulteriori denunce

Quasi una cinquantina di fornitori truffati per più di 200mila euro e 8 indagati per associazione a delinquere pluriaggravata, truffa aggravata e continuata, furto aggravato, insolvenza fraudolenta, appropriazione indebita e ricettazione per una maxi truffa che aveva come base un ristorante di pesce di Marano, il Veliero. 

Perquisizioni

L'altro giorno il NAS Carabinieri di Padova, con i militari delle Compagni di Vicenza, Schio, Thiene e Valdagno, ha eseguito otto perquisizioni nei confronti di tre albanesi e cinque italiani, tutti residenti nel vicentino, eseguendo nel contempo nei confronti di quattro di questi anche delle misure cautelari disposte dal Gip del Tribunale di Vicenza.


L’indagine

L’attività prende spunto da una serie di accertamenti svolti da militari del NAS a partire da agosto scorso, quando, nell’ambito dei normali controlli sul commercio ittico, i Nas si erano accorti di una serie di acquisti “anomali” operati a nome del ristorante “Il Veliero” di Marano Vicentino, che figurava come acquirente di quantitativi di pesce in misura sproporzionata rispetto alle normali esigenze di un ristorante, specie se si tiene conto che lo stesso aveva aperto nei primi mesi del 2017

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marano, maxi frode a decine di fornitori: 4 arresti, appello dell'ufficio del Nas di Padova

PadovaOggi è in caricamento