menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marchiori alla presentazione di Volunia

Marchiori alla presentazione di Volunia

Marchiori dice addio alla sua Volunia: “Vogliono prendere il mio posto”

A pochi mesi dal lancio del suo motore di ricerca, il professore dell'Università di Padova ha deciso di dire addio alla sua creatura con una lettera amara: "Mi sono fidato accettando di non essere io il numero uno: ma ora qualcuno vuole sostituirsi a me"

Pochi mesi di lancio e già Volunia resta orfana del suo creatore.

L'ADDIO. Il professore dell’Università di Padova, Massimo Marchiori, infatti, ha abbandonato la sua creatura. Alla base dell’amara decisione contrasti con “qualcuno” -come lo definisce lo stesso professore nella lettera di addio- “che vuole prendere il mio posto”.

VOLUNIA. Come ha voluto ricordare il creatore tante sono state le difficoltà dal momento del lancio del motore di ricerca: diverse critiche, infatti, sono state lanciate ad esempio a livello di grafica (per alcuni troppo “retrò”) o di comunicazione (la pubblicità non sfruttata adeguatamente) ma niente che potesse portare il prof. Marchiori ad abbandonare la sua creazione.


"MI SONO FIDATO". Oggi invece l’amaro annuncio attraverso una lettera: “Mi sono fidato accettando di non essere io il numero uno ma ora lascio la direzione tecnica di Volunia perché qualcun altro vuole farla al posto mio. Qualcuno ha pensato che ci si può sostituire a chi ha ideato e creato questo progetto”. Detta così la scelta sembra definitiva: i fan di Volunia, però, sperano di no perchè una creatura senza il suo creatore non è più la stessa cosa. Cosa sarebbe, infatti, Facebook senza Mark Zuckerberg?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento