menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moglie e figlio affidati a una comunità protetta si presenta in questura: "Ditemi dove sono"

L'uomo pretendeva che gli venisse rivelato a quale struttura fossero stati affidati i familiari

Lunedì mattina, in questura a Padova si è presentato un cittadino ucraino, agitato perché la moglie e il figlioletto di pochi mesi erano stati collocati in una comunità protetta a seguito delle liti avvenute in precedenza tra i due coniugi.

"VOGLIO VEDERE MIO FIGLIO". L'uomo pretendeva di vedere il figlio e che gli venisse rivelato a quale struttura fossero stati affidati i familiari. Richieste alle quali non è stato possibile fare seguito, dal momento che al marito non è dato sapere dove si trovino moglie e bimbo. Gli agenti si sono limitati a calmare lo straniero, che si è quindi allontanato dagli uffici di piazzetta Palatucci. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento