menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva Marypoppins: l'albo comunale delle baby sitter

Potranno iscriversi tutte le "tate" che avranno frequentato il corso di formazione patrocinato dall'amministrazione comunale in collaborazione con i nidi e le scuole dell'infanzia per il tirocinio. I nominativi e le disponibilità accessibili ai genitori online. In cantiere un nuovo corso

Un albo comunale per le baby sitter, cui potranno iscriversi le “tate” che avranno frequentato con successo il corso di formazione patrocinato dall'amministrazione comunale e realizzato dall'associazione Genitorialità. È la novità messa in campo dall'assessorato alle Politiche scolastiche e giovanili, per aiutare le famiglie padovane nella scelta di chi deve prendersi cura dei loro bambini.

"La cura di un bambino - ha spiegato l'assessore Claudio Piron - è un'attività delicata, che non può essere improvvisata, ma deve avvenire sulla base di competenza e professionalità: quello che intendiamo garantire con questo progetto, denominato Marypoppins. Chi vuole dedicarsi a questa attività ha quindi la possibilità di frequentare un corso di formazione sia teorico che pratico realizzato in collaborazione con i nidi e le scuole dell'infanzia comunali, dove le iscritte svolgono il tirocinio; può poi iscriversi all'albo comunale, che sarà pubblicato nella rete civica padovanet da metà luglio, al termine della prima edizione del corso".
 
Edizione che sfornerà una trentina di baby sitter, tutte donne: studentesse, lavoratrici e disoccupate, di età compresa tra i 21 e i 50 anni. Figure con una adeguata preparazione professionale: le candidate che hanno superato le selezioni hanno seguito un corso di 32 ore di lezione cui si aggiungono tra le 12 e le 24 ore di tirocinio."Nell'albo - precisa Isabella Robbiani, presidente dell'associazione Genitorialità, che si occuperà della supervisione dell'elenco - le famiglie troveranno i nominativi di chi ha frequentato il corso con regolarità, riportando una valutazione positiva del tirocinio e superando con successo l'esame finale. Saranno inoltre riportati gli orari indicativi di disponibilità, il comune di residenza, le lingue conosciute e la data di nascita".
 
Il rapporto di collaborazione eventualmente instaurato avrà natura giuridica strettamente privatistica, tra la famiglia e il lavoratore. E per soddisfare le richieste delle aspiranti baby sitter e delle famiglie sono già in programmazione nuovi interventi formativi: con il prossimo autunno partirà la seconda edizione del corso, mentre con il nuovo anno saranno proposti due percorsi di approfondimento, uno per baby sitter di bambini con disabilità e l'altro per imparare a seguire bambini di età compresa tra 0 e 3 anni. Informazioni al numero telefonico 393.5469242.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento