Masi: il temporale fa saltare il concerto dei Nomadi, in 700 al riparo dentro il Municipio

La serata, funestata da vento e pioggia, sarà recuperata martedì 16 luglio vista la disponibilità dei Nomadi che non vogliono cancellare l'evento ma suonare per i tanti che sono accorsi per sentirli

Nella serata di sabato 13 luglio, a Masi, il primo comune in provincia di Padova arrivando da Rovigo, quindi Bassa Padovana, si è abbattuto il violento temporale e i venti fortissimi che hanno caratterizzato il tempo in tutta provincia. La violenta perturbazione ha spazzato via l'evento che era in programma, il concerto dei Nomadi, per i quali erano già stati staccati 700 biglietti. 

Municipio

Il maltempo ha creato disagi e anche qualche danno, ma nulla di irremidiabile, fortunatamente. I Nomadi si sono resi disponibili a recuperare la data, che si tiene quindi, martedì 16. Le 700 persone già in loco, quando è cominciato a piovere in maniera davvera consistente, hanno trovato riparo dentro il municipio che è stato aperto dall'amministrazione locale per far sì che le persone potessero trovare riparo. Erano le 20 e 35 circa, la pioggia è caduta per venticinque minuti, che però sono bastati. 

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Si schianta contro un platano a 300 metri da casa: muore un centauro di 28 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento