menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massaggiatrici con abbigliamento non idoneo e aperte la domenica

La polizia municipale di Padova ha messo i sigilli a un centro estetico cinese di via Benedetti all'Arcella che non rispettava la chiusura nel giorno di festa e dove lavoravano dipendenti senza i requisiti di idoneità

Risultava aperto nonostante l'ordinanza sindacale preveda che le attività di estetica e acconciatore debbano restare chiuse nella giornata di domenica. Per questo, e non solo, il centro massaggi gestito da cinesi al civico 12 di in via Benedetti all'Arcella a Padova è stato chiuso. Il blitz domenica 13 aprile da parte degli agenti della polizia locale con gli uomini della questura.

MASSAGGIATRICI SENZA ABITI IDONEI. All'interno dei locali del centro massaggi erano presenti tre clienti, un cinese e due italiani, e, oltre alle operatrici che stavano effettuando il massaggio, prive di abbigliamento idoneo all'attività esercitata e dei requisiti professionali, non era presente il responsabile tecnico nominato. Le violazioni hanno portato alla contestazione, a ciascuna delle tre massaggiatrici, di una sanzione di 860,65 euro. Le attrezzature, 4 lettini da massaggio e 2 vasche in legno, sono state sottoposte a sequestro amministrativo in modo da interrompere l'attività illecita. Il centro estetico potrà riprendere l'attività solo dopo l'emissione di apposita ordinanza di dissequestro. È stata contestata, inoltre, anche la sanzione amministrativa di 250 euro per le attività di estetica e acconciatore in orario vietato. Infine, per l'abbigliamento non idoneo delle massaggiatrici, è stata inserita nel verbale di accertamento una formale diffida per l'utilizzo di camici o simili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento