menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maturità 2015, la seconda prova Ecco tutte le materie previste

Dopo la prima prova scritta d'italiano gli studenti affronteranno il test specifico dell'indirizzo di studio e il quizzone. Per il coreutico i ragazzi dovranno mettere in mostra abilità da talent show

Gli esami di maturità 2015 anche per gli oltre 6mila studenti del Padovano entrano nel vivo e dopo la prima prova scritta di italiano, affrontata mercoledì 17, sarà la volta della seconda prova, quella specifica per ogni istituto che si terrà giovedì 18 giugno.

IL TEMA DI ITALIANO: Tutte le tracce

SECONDA PROVA. Per il liceo classico ci sarà una versione di latino, per il liceo scientifico un test di matematica. Quella 2015 sarà la prima Maturità in cui entrerà a pieno in gioco la riforma Gelmini, che prevede l'ammissione all'Esame di Stato solo per gli studenti che hanno la sufficienza in tutte le materie.

ZAIA: In bocca al lupo ai maturandi

IL QUIZZONE. La terza prova, ossia il cosiddetto "quizzone", è prevista invece lunedì 22 giugno. Ultimo ostacolo, prima delle vere e proprie vacanze, gli orali. Secondo il portale Skuola.net la seconda prova nei licei scientifici sarà più orientata verso il pratico, magari strizzando un occhio alla scienza. Per quanto riguarda la seconda prova per il liceo linguistico, per la prima volta è stata decisa dal Miur: i ragazzi si cimenteranno in un test di lingua straniera 1, quella principale per i singoli indirizzi del liceo. Fino al 2014 erano i maturandi a scegliere in che lingua svolgere la loro seconda prova.

COMMISSARI ESTERNI: Chi sono

COME IN UN TALENT SHOW. Per la sezione musicale i ragazzi affronteranno Teoria, analisi e composizione della musica, mentre per la sezione coreutica dovranno vedersela con Tecniche della danza. Potranno utilizzare dotazioni strumentali come tastiere, cuffie, riproduttori di file audio, e simili. Per l'indirizzo coreutico, come accade nei talent show, in seconda prova i maturandi dovranno dimostrare abilità nel ballo, mostrando alla commissione passi di adagio, piccoli, medi e grandi sbalzi, passi sulle punte, giri e salti, moduli dinamico - ritmici, swing e cadute in asse e fuori asse. Anche quest'anno la commissione sarà mista, costituita quindi per metà da commissari esterni e per metà da membri interni della classe e presiedute da un presidente anch'esso esterno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento