rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca Piazze / Piazza Capitaniato

Matrimoni in Comune ora anche nel weekend, ma a pagamento

Date le numerose richieste, la giunta di Padova ha approvato l'estensione al sabato pomeriggio e alla domenica dell'utilizzo delle sale comunali per celebrare i riti civili. Sarà però applicata una tariffa tra i 500 e gli 800 euro

Dirsi “sì” con rito civile a Padova, nella “Sala delle cerimonie” in piazza Capitaniato o in sala Paladin a palazzo Moroni, adesso sarà possibile anche di sabato pomeriggio o la domenica.

LA NOVITÀ. Due momenti fino a ieri off limits, ma che, in seguito all'approvazione della giunta della proposta dell'assessore Silvia Clai, adesso diventano accessibili a tutte le coppie. Numerosi, infatti, i promessi sposi che avevano fatto richiesta di sposarsi nel fine settimana.

A PAGAMENTO. Se però per i matrimoni celebrati al giovedì nella "Sala delle Cerimonie" in piazza Capitaniato e il sabato mattina in sala Paladin a palazzo Moroni sono sempre stati e continueranno a rimanere gratuiti, per le celebrazioni del sabato pomeriggio e della domenica sarà necessario sborsare tra i 500 e gli 800 euro, in caso di non residenti.


COSTI DEL PERSONALE. La tariffa, spiega l'amministrazione comunale “è indispensabile per garantire la presenza straordinaria del personale per l'accesso alle sale e l'utilizzo delle apparecchiature interne e del personale per l'assolvimento degli obblighi di natura giuridica”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matrimoni in Comune ora anche nel weekend, ma a pagamento

PadovaOggi è in caricamento