Il presidente della Repubblica all'evento annuale di Medici con l’Africa Cuamm

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Padova, sabato 5 novembre, assieme a molte altre autorità tra cui il Segretario di Stato Vaticano cardinale Pietro Parolin

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Sabato 5 novembre, a Padova, dalle ore 11 alle 12.30, al Gran Teatro Geox, si terrà l’evento annuale di Medici con l’Africa Cuamm. Molti gli ospiti attesi. Tra tutti, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per la prima volta a Padova, e il segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin. 

CUAMM. Durante l'incontro, saranno presentati i risultati del programma "Prima le mamme e i bambini", un impegno preso da Medici con l’Africa Cuamm nel 2011 con quattro paesi dell’Africa sub-sahariana: Angola, Etiopia, Tanzania e Uganda. "Siamo davvero onorati della partecipazione del Presidente Mattarella e del cardinale Parolin al nostro evento annuale - afferma don Dante Carraro, direttore del Cuamm - è segno di stima e apprezzamento per le tante persone che ogni giorno lavorano in Africa con noi. Il 5 novembre daremo i dati conclusivi del progetto 'Prima le mamme e i bambini' a 5 anni dal suo avvio. Migliaia sono le donne che abbiamo assistito durante il parto e altrettanti i bambini che sono nati in modo sicuro, grazie a chi ha sostenuto questo progetto e ci ha creduto dedicando tempo, energia e supporto finanziario".

VESCOVO. "Il Cuamm è simbolo della 'azione di frontiera' della nostra Chiesa padovana, è segno di estroversione, dell’andare fuori da sé per servire l’altro - ha detto il vescovo Claudio Cipolla - ha la capacità di includere chiunque sia motivato e abbia una certa sensibilità, di diffondere più giustizia e un maggiore equilibrio nel mondo. Oltre a questo, l’evento del 5 novembre è un modo per includere diversi soggetti, credenti e non, istituzioni e privati cittadini, con uno sguardo che va oltre il nostro immediato interesse".

SINDACO. La città di Padova dà il suo contributo e il patrocinio all’evento e "mette a disposizione tutti i suoi mezzi per la buona riuscita di un appuntamento così importate che vedrà la partecipazione del presidente della Repubblica - ha affermato il sindaco Massimo Bitonci - il Cuamm, insieme alla Chiesa, fa un lavoro importate nei paesi da cui partono gli immigrati, supplendo spesso al compito delle istituzioni internazionali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ISTITUZIONI PRESENTI. L’evento sarà condotto da Piero Badaloni e saranno molti gli ospiti che si alterneranno sul palco, dal ministro degli Affari esteri e della cooperazione italiana, Paolo Gentiloni, a Romano Prodi a Mario Calabresi, direttore di Repubblica e per un giorno intervistatore d’eccezione. Saranno inoltre presenti il sindaco Massimo Bitonci, il rettore dell'Università di Padova Rosario Rizzuto, il vescovo Claudio Cipolla e il presidente della Regione Veneto Luca Zaia. L’evento è aperto a tutti, fino a esaurimento posti. È richiesta iscrizione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Gli cade addosso la fresatrice mentre la carica con un muletto: muore imprenditore

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi che tornano a salire

Torna su
PadovaOggi è in caricamento