Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Trasferito il carabiniere che sparò e uccise Mauro Guerra durante il tso

Il militare, ora in convalescenza, passerà alla Legione Veneto, mentre, all'interno della stazione di Carmignano di Sant'Urbano, sarebbe stata indetta un'interpellanza per selezionare il prossimo comandante

Non sarà più al comando della stazione di Carmignano di Sant'Urbano, il maresciallo che ha ucciso Mauro Guerra, il 33enne morto dopo un colpo di pistola sparato dal carabiniere nel tentativo di difendere un collega, durante un tso.

TRASFERITO IL MARESCIALLO CHE HA SPARATO. Il militare, ora in convalescenza, come riportano i quotidiani locali, passerà alla Legione Veneto, mentre, all'interno della stazione di Carmignano sarebbe stata indetta un'interpellanza per selezionare il prossimo comandante. 

I FATTI. Un trasferimento che con tutta probabilità ha a che fare con l'epilogo drammatico del tentativo di sottoporre Guerra ad un trattamento sanitario obbligatorio. Il 33enne, infatti, da quanto ricostruito sin qui, avrebbe opposto resistenza, scagliandosi poi con violenza su uno dei carabinieri presenti. Per difenderlo, il maresciallo avrebbe esploso il colpo fatale che ha ucciso il giovane. Sui fatti è stata aperta un'inchiesta che vede il carabiniere indagato per omicidio colposo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasferito il carabiniere che sparò e uccise Mauro Guerra durante il tso

PadovaOggi è in caricamento