menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ucciso da un carabiniere, militare rinviato a giudizio: a processo il prossimo 21 febbraio

I fatti si riferiscono al 29 luglio 2015 quando il militare sparò al 33enne di Carmignano di Sant'Urbano per difendere un collega

Martedì il gup Pietro Mondaini ha rinviato a giudizio il maresciallo dei carabinieri che per difendere un collega il 29 luglio del 2015 sparò a Mauro Guerra, il 33enne di Carmignano di Sant'Urbano, in fuga per sottrarsi a un ricovero psichiatrico coatto. Come riportano i quotidiani locali il militare accusato di eccesso colposo di legittima difesa e omicidio colposo finirà a processo il prossimo 21 febbraio davanti al giudice di Rovigo.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI

La procura polesana, dopo aver chiuso le indagini preliminari con l'ipotesi di reato di omicidio volontario nei confronti del carabiniere, aveva cambiato rotta riformulando l'accusa in eccesso colposo di leggitima difesa e omicidio colposo. Il punto attorno al quale ruoterà il processo è sulla scelta di fare fuoco da parte del militare che secondo la difesa non poteva reagire in altro modo mentre la parte civile punta sul fatto che si tratti di omicidio volontario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento