Assolti i tre medici oculisti accusati di falso e abuso: per il tribunale il fatto non sussiste

Il direttore della clinica oculistica era accusato per aver autorizzato l'utilizzo della struttura pubblica al Busonera a un medico esterno, figlio dell'ex primario

Assolti perché il fatto non sussiste. I tre medici oculisti della clinica ospedaliera di Padova accusati di falso ideologico e abuso d’ufficio per cinque interventi svolti tra il 2007 e 2010, sono stati tutti scagionati.

LE ACCUSE. La denuncia era partita da un medico della clinica del capoluogo euganeo secondo cui il figlio dell’ex direttore avrebbe portato alcuni pazienti dell’ambulatorio privato in quelli dell’azienda pubblica per operarli. Il tutto sarebbe successo secondo l’accusa con l’approvazione del direttore e la complicità del terzo medico sospettato di aver falsificato le cartelle cliniche per nascondere la cosa. Sono stati tutti assolti dal tribunale perché il fatto non sussiste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gravissimo incidente, esce di strada e si schianta nel fosso: muore un 56enne

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Schianto in moto: ricoverato in gravi condizioni Fausto Dorio, sindaco di Villafranca

  • Scoperti due boss dello spaccio nella Bassa: i clienti per proteggerli finiscono denunciati

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento