menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mele pagate 2 centesimi al chilo Distrutte: non conviene raccoglierle

La crisi dell'ortofrutta e gli effetti dell'embargo russo hanno fatto crollare le quotazioni. In un'azienda agricola di Merlara, giovedì 11 settembre, l'iniziativa choc di Coldiretti: la frutta sarà distrutta

Dopo la denuncia di Coldiretti Veneto sulla pesante crisi del settore ortofrutticolo, aggravata dagli effetti dell'embargo russo, giovedì 11 settembre, a Merlara, nell’azienda agricola Marcellino Salandin, in via Stradona 2305, i produttori distruggeranno un raccolto di mele a causa del loro valore ormai prossimo allo zero. Si tratta di mele quotate in media 2-3 centesimi al chilo: con questi prezzi gli agricoltori non coprono nemmeno un terzo delle spese di raccolta, quindi le mele ormai mature vengono lasciate sugli alberi.

INIZIATIVA CHOC. Una parte verrà distrutta in diretta per denunciare uno scandalo tutto italiano, aggravato dall'ingresso indiscriminato e senza controlli di frutta straniera. In tempi di crisi per le famiglie costrette a ridurre la cinghia gli agricoltori, a causa delle distorsioni della filiera e di un mercato senza regole, non sono in grado nemmeno di staccare la frutta dagli alberi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento