Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Piazze

Centro città, una sposa bambina incinta e costretta a mendicare Bitonci: "Sbagliato fare elemosina"

Una ragazzina di appena 14 anni, obbligata da un sedicente marito, molto più anziano, a mendicare per le strade di Padova. Il caso ai servizi sociali. Il sindaco: "Quei soldi non vanno a loro ma ai loro sfruttatori"

Una storia troppo "grande" per una ragazzina di appena 14 anni. Giorni e giorni fuori da un palazzo storico in città, come riporta Il Gazzettino di Padova, alla fine gli inquilini non sono riusciti a non prendersi a cuore il destino di quella giovane così indifesa, costretta ogni giorno, puntuale, a tendere il braccio e suscitare la compassione dei passanti, per qualche moneta.

LA STORIA. Così avrebbero contattato i servizi sociali. Una storia agghiacciante: un'adolescente data in sposa ad un uomo molto più vecchio di lei (anche se non ci sarebbero documenti ad attestare le avvenute nozze), abbandonata dalla famiglia, in Romania, obbligata a chiedere l'elemosina in mezzo alla strada, senza pietà. Inizialmente, gli operatori avrebbero trovato nella giovane una persona disposta a farsi aiutare. Quel "bruto", nonostante le proteste, non era riuscito a riprendersela. Ma pochi giorni dopo, la ragazzina era fuggita, di nuovo davanti a quel palazzo a mendicare.

"SPARITA". I servizi sociali sarebbero riusciti a riprenderla sotto la propria custodia, scoprendo che la 14enne era incinta. Ma, per la seconda volta, la giovane sarebbe scappata. Questa volta, però, nessuno sa dove sia finita.

BITONCI. "Lo ribadisco con forza - ha dichiararo in merito il sindaco di Padova, Massimo Bitonci - dare soldi ai mendicanti sulla strada è sbagliato. La solidarieta' si esercita in altre forme: chi dà soldi a minori e menomati non fa altro che incentivare il loro sfruttamento. Cedere qualche spicciolo ai poveri sotto i portici o nelle piazze serve a migliorare la loro condizione di vita o a prolungare il loro stato di servitù, a vantaggio di qualche sfruttatore senza scrupoli?". Un monito che il primo cittadino ha tenuto a ribadire con l'avvicinarsi delle feste natalizie. "Chiedo ai padovani, anche alla luce di quanto ha raccontato ai nostri operatori questa bambina romena, di non dare elemosina per strada. Meglio affidarsi alla Diocesi - ha aggiunto - alle parrocchie, ad associazioni riconosciute o enti benefici. La risposta a chi incontriamo per strada deve essere diversa. Dobbiamo parlargli - ha concluso Bitonci - dobbiamo capire se si tratta di uno sfruttatore o di una vittima".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro città, una sposa bambina incinta e costretta a mendicare Bitonci: "Sbagliato fare elemosina"

PadovaOggi è in caricamento