Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Millantato credito: si spaccia per collaboratore di un dirigente del comune per estorcere denaro, indagato

Pluripregiudicato, dalla bancarotta all'emissione di assegni scoperti nel suo curriculum, che andava a chiedere favori per conto di un architetto del Comune di Padova, ignaro della faccenda

«In comune non ne sappiamo nulla, appena arriverà un atto ufficiale prenderemo i provvedimenti del caso visto che siamo evidentemente parte lesa». Questo il commento dell'assessore Diego Bonavina con delega all'avvocatura e alla sicurezza del comune di Padova quando gli chiediamo un commento riguardo una notizia apparsa sul Corriere del Veneto. I fatti risalgono al 2018.

Pluripregiudicato

L'articolo racconta di un pluripregiudicato, dalla bancarotta all'emissione di assegni scoperti nel suo passato, che andava a chiedere favori per conto di un architetto del Comune di Padova, ignaro della faccenda. L'uomo, Rocco Carbone, 71enne di Reggio Calabria, è indagato per millantato credito che si aggiungono alle quattordici denunce a suo carico. 

Lavori

G.D., 57enne impresario di Treviso nel 2018 aveva fatto dei lavori di messa in sicurezza di alcune scuole del Comune di Padova. L’impresario non avendo ancora ricevuto il pagamento dopo circa un mese e mezzo pertanto aveva chiesto al direttore dei lavori, l’architetto incaricato dal Comune, di attivare l’ufficio amministrativo del comune per il pagamento.

Estorsione

Poco prima che il denaro arrivasse all'imprenditore, qualche settimana dopo la richiesta Rocco Carbone è andato dall’imprenditore che consiglia il 56enne di Treviso di essere “molto riconoscente”, concetto sul quale insiste ripetutamente, nei confronti dell’architetto che aveva velocizzato la pratica. L'imprenditore ha così sporto denuncia perché si è sentito vittima di una estorsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Millantato credito: si spaccia per collaboratore di un dirigente del comune per estorcere denaro, indagato

PadovaOggi è in caricamento