Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Altichiero / Via Po, 5

Festeggia al bar l'uscita di prigione: «Ho una pistola», e due ore dopo è di nuovo nei guai

L'ubriacatura per celebrare la scarcerazione è costata una denuncia a un giostraio 53enne. Approdato immediatamente in un locale, ha minacciato una cameriera fingendosi armato

La domenica mattina al bar, qualche bicchiere di troppo per celebrare un'occasione speciale, poi il parapiglia e le minacce alla barista. Il motivo dei festeggiamenti degenerati? L'uscita di prigione, rovinata da una nuova denuncia racimolata a tempo di record.

La scenata

Ha dell'incredibile quanto successo domenica nel quartiere Sacro Cuore. I carabinieri sono intervenuti su richiesta dei titolari del bar La delizia di Bazzolo, dove un cinquantenne stava infastidendo e minacciando una dipendente. L'uomo si è presentato al bar all'inizio di via Po in tarda mattinata. Ha ordinato diversi alcolici, trangugiandoli fino a ubriacarsi. Una sbornia che non è passata inosservata al personale, tanto che una cameriera ha chiesto all'uomo, padovano di Cadoneghe, di abbassare i toni. Dopo la ramanzina quello è andato su tutte le furie: tra gli insulti ha anche minacciato la donna, dicendole di avere una pistola e di lasciarlo in pace.

delizia di bazzolo

L'interno del locale dove sono avvenute le minacce

Un'occasione particolare

Quando i militari del Nucleo radiomobile sono arrivati sul posto e lo hanno identificato, la sorpresa è stata grande. Il 53enne, di professione giostraio, era stato scarcerato da appena due ore. Dopo un periodo al Due Palazzi per una condanna per furto, la prima tappa per celebrare la ritrovata libertà è stato proprio il bar La delizia. Perquisito, addosso non aveva armi, ma è stato denunciato per minacce, macchiandosi nuovamente la fedina penale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festeggia al bar l'uscita di prigione: «Ho una pistola», e due ore dopo è di nuovo nei guai

PadovaOggi è in caricamento