Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

"Minacce sessuali" a 13enne disabile dal compagno di classe

La verità emersa in un colloquio con la psicologa che segue il ragazzo, affetto da lieve disabilità intellettiva, che frequenta una scuola alla periferia di Padova. I genitori hanno denunciato i fatti in questura

"Vieni in bagno e toccamelo". La prima di una serie di minacce a sfondo sessuale sarebbe avvenuta la scorsa primavera. Le ultime, in forma scritta, su dei bigliettini, prima delle festività natalizie. La verità, come riporta il Mattino di Padova, l'avrebbe rivelata la stessa vittima, un 13enne affetto da una lieve disabilità intellettiva, che frequenta una scuola alla periferia del capoluogo euganeo, durante un colloquio ad ottobre con la psicologa che lo segue. I genitori, che già nei mesi scorsi avevano notato un turbamento nel figlio, più silenzioso, hanno deciso di denunciare i fatti in questura.

I BIGLIETTINI. Secondo il racconto del ragazzino, che avrebbe accettato la prima richiesta del coetaneo in primavera per evitare botte e spintoni fuori da scuola, le successive sarebbero arrivate nuovamente il 19 dicembre scorso, a ripetizione, in cinque bigliettini consecutivi. Questa volta non avrebbe acconsentito e avrebbe così ricevuto calci alla sedia in classe su cui era seduto e, una volta uscito dall'istituto, sarebbero stato preso a pugni e spintoni. Il ragazzo è seguito nell'istituto scolastico da un insegnante di sostegno. Nessuno però sembra che si fosse accorto di nulla. Il giovane, da quel 19 dicembre, non ha più voluto ritornare in classe. I genitori, avvertiti dalla psicologa di quanto raccontato dal 13enne, si sono rivolti alla scuola, che avrebbe anche confiscato i "bigliettini" incriminati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Minacce sessuali" a 13enne disabile dal compagno di classe

PadovaOggi è in caricamento