menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Aggredisco tuo figlio con l'acido o mi dai 5mila euro", arrestato per estorsione

La minaccia si è consumata ad Este. L'uomo voleva deturpare il viso del 13enne

Venerdì 12 gennaio i Carabinieri della Compagnia di Este hanno tratto in arresto in flagranza di reato per estorsione G.L., 25enne di origini campane da pochi mesi residente a Ponso (Pd), saltuariamente manovale con piccoli precedenti che ha tentato di estorcere 5mila euro ad una madre minacciandola di deturpare il volto del figlio minore con dell’acido.

I FATTI

Il tutto ha inizio la scorsa settimana, quando una 50enne di Ospedaletto Euganeo rinviene all’interno della propria cassetta postale una lettera scritta a mano su un piccolo foglio a quadretti e in italiano sgrammaticato, con la quale si minacciavano ritorsioni nei confronti del figlio 13enne se non avesse pagato la somma di 5.000 euro in contanti. La donna non presta particolare attenzione al biglietto, poiché erroneamente ritiene che lo stesso sia stato scritto da un soggetto a lei noto, con il quale aveva avuto in passato un rapporto professionale, ed a cui per risposta lascia un biglietto col quale chiedeva di lasciarla in pace. Nella tarda mattinata di venerdi, però, la 50enne si è presentata terrorizzata negli uffici dei Carabinieri di Este: aveva ricevuto un ulteriore biglietto, sempre vergato a mano, che oltre all'ulteriore richiesta dei 5.000 euro in contanti conteneva una grave minaccia all’incolumità del figlio minore in quanto l’anonimo malvivente riferiva di conoscere la scuola frequentata dal figlio della donna e che gli avrebbe “cambiato la faccia con l’acido” se non avesse pagato.

LA TRAPPOLA

Scatta, a questo punto, la trappola: sul contatore del gas posto al fianco della cassetta postale dell'abitazione della donna viene depositata una busta consistente, in modo da attrarre il malintenzionato. Il quale alle ore 20.00 si avvicina all'area interessata e, non appena raccolta la busta, viene bloccato dai militari schierati intorno all'area interessata e tratto in arresto.

LE MANETTE

Portato presso il comando dei Carabinieri di Este, il 25enne di origini campane ha ammesso le proprie responsabilità riferendo di non conoscere personalmente la donna ma di averla osservata solo qualche settimana prima. Ora il malvivente si trova presso la casa circondariale di Rovigo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento