Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Santo / Piazza del Santo

Miracolo? Scrive preghiera a Santo per figlio muto dell'amica: lui parla

L'incredibile vicenda riferita dal rettore della Basilica di Sant'Antonio, padre Enzo Poiana. Protagonista un bimbo di 8 anni che non aveva mai detto una parola e che per la prima volta ha chiamato "mamma"

L'accoglienza delle reliquie nella chiesa-santuario di rito maronita di sant'Antonio di Padova a Springfield, in Massachusetts (fonte: Facebook, padre Poiana)

Un fatto eccezionale in "odore" di miracolo, anche se ancora da verificare. Un bambino di 8 anni, che non aveva mai proferito una parola, ha chiamato per la prima volta "mamma". L'incredibile vicenda sarebbe avvenuta proprio mentre una cara amica e collega di lavoro della madre scriveva e depositava davanti alla reliquia di Sant'Antonio una preghiera per il figlio muto di quest'ultima.

ORARI COINCIDENTI. A riferire la storia è lo stesso rettore della Basilica, padre Enzo Poiana, che tra sabatoe domenica incontrerà il bimbo con i suoi genitori. "Una coppia di coniugi è venuta a venerare la reliquia - racconta padre Poiana - e quando sono stati invitati a scrivere una preghiera e a depositarla davanti alla reliquia del Santo hanno pensato di affidargli il bambino e i suoi genitori che sono amici loro. Così nello stesso tempo il bambino a casa ha detto per la prima volta mamma. Il fatto è emerso solo lunedì quando la mamma del bambino e la donna che ha messo la preghiera si sono incontrate al lavoro. Incontrandosi la donna ha detto alla madre quello che aveva fatto e la mamma in pianto ha detto alla donna quello che era successo. Confrontando gli orari questi corrispondevano".

IN AMERICA. Il presunto miracolo sarebbe avvenuto in Massachusetts, negli Stati Uniti, e non a Padova. A precisarlo è lo stesso rettore del Santo, che in questi giorni si trova in America, a Springfield, per una missione pastorale, al seguito delle reliquie del Santo. "Sulla questione del presunto miracolo non parlo - aggiunge - finché non avrò incontrato il bambino e i genitori. Da quello che mi hanno detto verranno sabato o domenica, perché non abitano qui vicino. Meglio usare un po' di prudenza. La mia voleva essere solo una comunicazione di quanto il parroco e il diacono della chiesa dove mi trovo mi hanno detto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miracolo? Scrive preghiera a Santo per figlio muto dell'amica: lui parla

PadovaOggi è in caricamento