menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mitra e giubbotti anti proiettili per la polizia locale: arrivano le nuove tute operative

L’arma in questione è una semiautomatica Glock, calibro 9x21 micro roni di 4° generazione con due caricatori. Un dispositivo di ultima generazione con puntamento di precisione

Alcuni comuni sono pronti a togliere le armi alle loro Polizie Locali. Non è però di questo avviso il nuovo comandante della Polizia Locale di Solesino, Cesare Basso, che con la determina n.56 del 19 luglio scorso, ha deciso di equipaggiare il suo personale di pattuglia in servizio esterno di giubbotti antiproiettili e di una pistola simile ad un mitra.

Arma semi automatica

L’arma "mitra" in questione è una semiautomatica dell’austriaca Glock, calibro 9x21 micro roni di 4° generazione con due caricatori. Un dispositivo di ultima generazione con puntamento di precisione, simile a vista ad una mitraglietta dei carabinieri ma inquadrata a livello normativo ad arma per le polizie civili. Il nuovo equipaggiamento servirà a garantire una maggiore sicurezza per il personale di Polizia impiegato nei servizi mirati a prevenire fenomeni predatori, come le rapine ed i furti nelle abitazioni, nonché la nuova arma verrà utilizzata durante i servizi di pattuglia stradale diurni e notturni - spiega il Comandante Cesare Basso, per dare un vero segnale di cambio di passo con il passato». Il Sindaco di Solesino Elvy Bentani e l’Assessore alla Sicurezza Orfeo Dargenio, concordano con il Comandante sulle nuove modalità operative apportate alla Polizia Locale di Solesino e sull'acquisto del nuovo armamento, dove al primo posto bisogna tutelare e difendere la cittadinanza e non fare cassa, come purtroppo è accaduto negli anni passati e continua ad accadere in molti comuni italiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento