menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova caput mundi: realizzato il modello 3D del corpo di Gesù avvolto dalla Sindone

A grandezza naturale dopo due anni di lavoro congiunto tra un gruppo scientifico dell'Università e l'Azienda Ospedaliera

Nessuno, finora, l'aveva realizzato. E ci sono voluti due anni di duro lavoro. Ma il risultato finale è a dir poco sorprendente: la sinergia tra un gruppo scientifico dell’Università di Padova e l’azienda ospedaliera di Padova, in collaborazione con lo scultore Sergio Rodella, ha portato alla realizzazione, utilizzando metodi scientificamente validati, di un modello tridimensionale a grandezza naturale del corpo di Gesù Cristo avvolto dalla Sindone che corrisponde in modo sorprendente alla doppia immagine, frontale e dorsale, presente sul telo.

Gesù 3d-2

Tra conferme e scoperte

Tale modello conferma la notevole rigidità cadaverica finora ipotizzata per l’Uomo deposto nella Reliquia più importante della Cristianità. Inoltre evidenzia interessanti novità come l’assenza di corruzione per il cadavere e la fuoriuscita del chiodo, non nel polso sinistro, ma nello spazio compreso tra ossa metacarpali. Sarà questo il tema della conferenza L’Uomo della Sindone. Ricostruzione tridimensionale del corpo avvolto dalla Reliquia, che si terrà martedì 20 marzo 2018 alle ore 14,15 nell’Archivio Antico di Palazzo del Bo a Padova. Interverranno i proff. Giulio Fanti del Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di Padova e noto per i suo studi sulla Sindone, Marco Conca di Milano, Luigi Mattei di Bologna, Gianmaria Concheri dell' Università di Padova, lo scultore Sergio Rodella  e i dott. Matteo Bevilacqua e Stefano Concheri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento